Rassegna stampa sab.16 nov. 2013

Gazzetta MN
Viadana. Nonnismo a scuola
Nove ex studenti del Sanfelice a processo per atti di coercizione nei confronti dei ragazzi di prima
La gazzetta fa i nomi dei nove ragazzi (ora maggiorenni) di Viadana, Sabbioneta, Brescello che tra il 6 e 7 ottobre del 2009 commisero atti coercitivi degradanti nei confronti di alcune matricole. Episodi di "nonnismo" giudicati lesivi della dignità personale ai danni dei ragazzi e ragazze più giovani, una specie di iniziazione che però sono sfociati in condotte penalmente rilevanti. I fatti contestati ai ragazzi - riferisce la Gazzetta -  sarebbero di questo tenore: "Avrebbero costretto alcuni studenti delle prime classi a fare flessioni in bagno sulle turche, avrebbero costretto alcune ragazze ad infilare un profilattico su un rotolo di carta sporgente dalle gambe di un maschio. Avrebbero anche minacciato uno studente che si era rifiutato di partecipare ai "giochi" affinché non riferisse ai genitori e agli insegnanti le vessazioni subite". Uno dei ragazzi coinvolti ha raccontato tutto ai genitori che a loro volta hanno sporto denuncia. La scuola aprì un'inchiesta interna che sancì per i responsabili due mesi di lavori socialmente utili. Ora però la faccenda è approdata in tribunale con l'accusa di violenza privata aggravata da futili motivi.
Provincia Cr
Viadana. infiltrazioni: veleni in Comune
Penazzi e Tipaldi querelano l'autore del libro "Ndrangheta all'assalto delle Terre dei Gonzaga". Il sindaco difende Tipaldi: "Conosco il mio assessore da 15 anni".
Viadana. Ladri in abitazione
Ladri in azione in un appartamento del centro giovedì tra le 18 e la 19 forzando una finestra, rubati contanti e computer, appello dell'arma contro le truffe.
Pomponesco. Restauro palazzo Cantoni
Domani al teatro 900 di Pomponesco a partire dalle 9:30 si terra una conferenza con vari interventi sul progetto di ristrutturazione e riqualificazione socio-culturale del palazzo Cantoni-Benelli.
San Matteo. Fondi per le idrovie
L'asessore regionale Fava nel sottolineare l'importanza degli impianti idraulici come quello di San Matteo che hanno preservato in questi ultimi 100 anni i territori dalle piene ne rimarca l'importanza anche in termini di investimenti die ammodernamento.