San Matteo (Viadana) Ladri al cimitero fanno scempio delle tombe

E' stata una vera e propria razzia quella commessa nella notte di sabato nel cimitero di San Matteo dai predoni del rame
Vasi e statue frugate per ricavare metalli e poi gettati ovunque, sono state sradicate perfino le lettere metalliche delle lapidi. Il conto dei danni è ancora parziale ma i Carabinieri sono al lavoro per trovare i colpevoli che non hanno lasciato niente di intentato per accaparrarsi quanto più materiale smerciabile possibile anche a costo di fare scempio della pietà dei defunti. A scoprire il disastro dei vandali sono stati gli stessi familiari in visita domenicale al camposanto trovando le tombe saccheggiate senza ritegno il che ha suscitato un'ondata di sdegno popolare vedendo con quale cinismo i ladri si siano adoperati per rubare il metallo. I ladri hanno operato celati dalle tenebre avendo come unica luce quella lunare che in questi giorni di luna piena danno una certa visibilità. Nessuno - sembra - si è accorto di niente. La Provincia di Cremona pone l'accento sull'indignazione della gente che ha trovato lampadari rubati, perfino le grondaie sono state divelte in modo grossolano senza far minimamente caso al danno provocato pur arraffare qualcosa su cui guadagnare. Pare che tra i reperti rinvenuti e lasciati probabilmente dai ladri ci sia uno zainetto che forse potrebbe risultare utile per le indagini.