Viadana. Aggressore: già condannato

Calavalle chiede encomio per Caleffi
Era un uomo di Poviglio di 40 anni tal S.T. quello che l'altra sera ha ha dato in escandescenza in vicolo Pernino a Viadana. Ieri mattina il processo per direttissima: l'uomo è stato condannato ad un anno di reclusione (pena non sospesa). L'uomo in totale stato alterazione psichica ha dapprima preso a danneggiare le auto in sosta poi ha malmenato senza ragione Leonardo Caleffi, ex di F.I. e dirigente della Perfetto, per il solo fatto di essere sceso dall'auto a chiedere spiegazioni. Proprio per il senso civico dimostrato da Caleffi che pur non essendo stato coinvolto in prima persona - per solo senso civico - è intervenuto per difendere la cosa pubblica, Michele Calavalle ha chiesto che le autorità cittadine conferiscano a Caleffi un encomio pubblico in quanto ha rischiato la sua incolumità per intervenire per il bene di tutti.