Viadana. Ricordo di Luigi Caramaschi

Luigi Caramaschi
Dopo due anni e mezzo di dura e coraggiosa lotta contro la sua malattia Giovedì 07 Novembre alle 20,30 è venuto a mancare a 64 anni Luigi Caramaschi, fondatore ed Editore de "La Gazzetta del Po" storico giornale di Viadana e dintorni.
Dopo 30 anni di felice matrimonio e dopo averci accompagnato negli ultimi 20 anni ogni settimana con "La Gazzetta del Po", Luigi lascia la Moglie Oriella e il figlio Carlodaniele con Anita, i fratelli Renato e Luca e tutti gli amici e i parenti di cui ha conquistato la simpatia e la stima negli anni.
C'è chi ci ha scritto su Facebook, sotto il post che ne annunciava la scomparsa, che ora sicuramente starà creando un nuovo giornale, là dove si trova, per l'eternità, e noi non fatichiamo a crederlo. Ovunque sia Luigi adesso sappiamo che la sua mente vulcanica non si fermerà. Forse troverà una risposta a tutte quelle sue riflessioni sulla religione e la spiritualità che tanto lo appassionavano, lui come i suoi lettori, forse starà colloquiando con Seneca o Platone, o più semplicemente starà sorridendo mentre dall'alto guarda tutto l'affetto che numerosissime persone fin da poche ore dopo la sua dipartita stanno portando alla sua salma e alla famiglia.
Grazie Luigi di essere stato parte delle nostre vite, grazie di essere stato un artista, un creativo, un uomo senza paura di buttarti a capofitto nelle tue folli idee, grazie di aver sempre dato un'opportunità a chiunque, di aver osato, di averci fatto ridere, arrabbiare e riflettere. Resterà per sempre vivo il tuo ricordo nel nostro cuore, con la speranza che un giorno riusciremo a far risorgere "La Gazzetta del Po" in tuo ricordo.
I tuoi cari