Viadana. Attivista blocca S. Lucia

L'attivista Roberto Biasotti (foto), guardia Anpana, ha ritenuto di rilevare presunti maltrattamenti agli animali presenti alla manifestazione in piazza per S. Lucia e ha chiesto alle forze dell'ordine di controllare se le norme per la salvaguardia degli animali fossero rispettate. Questo di fatto ha bloccato la manifestazione. Per la Proloco che aveva chiesto il permesso di utilizzo di animali concessa dall'asl era tutto regolare. Per Biasotti invece la musica di un Dj era tutto volume a pochi metri dal recinto dove stavano gli animali spaventandoli. Le versioni quindi sono discordanti e non ne è uscito alcun esposto ma la festa - ormai sul finire - è stata di fatto bloccata. Gli animali erano un asino, una capra e due maialini piccoli.
Secondo la versione di Biasotti gli animali erano in chiaro stato di stress e manifestavano sintomi di spavento e disagio, sia per il freddo, sia per la musica e sia per il trambusto provocato dalle persone e dai flash delle macchine fotografiche. Questo trattamento secondo Biasotti non era conforme al permesso rilasciato per utilizzare animali in intrattenimenti pubblici evincendolo dal comportamento degli animali: "La capra strattonava la corda a cui era legata, l'asino ragliava e i maialini cercavano di nascondersi nel poco fieno a loro disposizione mentre il dj sparava musica a tutto volume". Il presidente della Pro Loco nega ogni addebito dicendo che gli animali erano tenuti benissimo, avevano tutti i permessi e la manifestazione era in regola.