Viadana. Cittadella della salute. "Corsa contro il tempo"

Nella pubblica assemblea al Muvi esposti i "Pro" a favore della struttura
I giornali enfatizzano il fattore tempo nell'approvazione del progetto d'interesse pubblico in collaborazione coi privati (che se ne accollano le spese) di costruire un nuovo edificio in piazzale della Libertà (parcheggio corriere) che consentirà ai medici di base di riunirsi in un unico luogo. "Fornito di parcheggio, a ridosso del centro, ottimamente visibile dalla statale, senza concorrenza con l'Oglio Po, a costo zero per il Comune che ne diventerà proprietario, una cosa analoga la stanno facendo a Casalmaggiore". Questi gli argomenti a favore del progetto usciti dall'assemblea pubblica di sabato al Muvi alla presenza di un'ottantina di persone. In più ha detto il sindaco che a regime la farmacia comunale lì ubicata potrebbe avere un netto incremento di attività fornendo risorse per il bilancio. Anche Montanari ha preso la parola parlando a favore del progetto che vedrebbe il centro medico S. Nicola migrare nella nuova struttura portando vantaggi all'indotto, alla comunità e al Comune. Ha parlato anche a nome di Italia Nostra il cavalier Boni che ha riassunto  come una mancanza di intelligenza la contrarietà al progetto dal momento che è gratis e porta solo vantaggi ai cittadini e al Comune nello stesso tempo e in più è gratis. Queste in sintesi  le argomentazioni a favore della Cittadella della Salute (foto), ma è necessario il voto favorevole del consiglio comunale ed è stato fatto capire ai presenti che il fattore tempo è impellente e il progetto potrebbe andare a monte se non ci si sbriga. La fine dell'anno però è vicina è bisognerà vedere se si riuscirà a convocare un nuovo consiglio comunale dopo che quello scorso - sullo stesso argomento non si è espresso per mancanza del numero legale.