Viadana. 20 mesi al "bottigliatore"

Venti mesi di reclusione, questo il verdetto del processo per direttissima a carico di un 37enne milanese che ha scatenato un putiferio in una pizzeria del centro di Viadana. La vicenda è ormai nota a cui si sono aggiunte precisazioni da parte chi l'ha vissuta incolpevolmente in prima persona. L'uomo non nuovo ad comportamenti analoghi - senza che nessuno gli chiedesse alcunché - ovvero prima che gli chiedessero il conto - ha dato una bottigliata in testa ad un vicino di tavolo che è finito all'ospedale. E' stato chiesto di precisare che non c'è stato alcun intervento del personale a scatenate la violenza che è partita senza motivo dall'aggressore. Questo il particolare importante sfuggito ai giornali - ed anche a noi di conseguenza - che giustamente correggiamo. L'uomo davanti al giudice è rimasto in silenzio e non ha chiesto il patteggiamento e aveva a carico altri precedenti. Gazzetta)