Viadana. Ancora sospetti su infiltrazioni mafiose

"Viadana è nostra", questa la locandina davanti a tutte le edicole. E' un grosso macigno quello fatto cadere su tutta la comunità viadanese dalla Gazzetta, ma la notizia è già stata ripresa da altri media. Con un articolo in prima pagina il giornale di Mantova riporta un'intercettazione telefonica effettuata dalla Dda tra due "affiliati" che - parlando tra loro - danno Viadana come ormai "zona loro".  L'articolo della Gazzetta è destinato ad avere un seguito perché coinvolgerebbe un largo periodo amministrativo a partire dal 2006. E' una notizia che comunque si basa ancora su sospetti e non ancora suffragata da prove giudiziarie pertanto sarebbe molto scorretto - sulla base del poco che si sa - attribuire responsabilità o peggio fare un processo mediatico. La questione potrebbe non avere seguiti concreti e svanire nel nulla ma politicamente non è possibile ignorare. E' infatti una patata bollente per l'amministrazione viadanese già alle prese con difficili equilibri di maggioranza. Prevedibili le prese di posizione, smentite, difese che ci saranno nei prossimi giorni.