Viadana. Dibattito sul McDonald's

Fast food, giudicati diseducativi
Sarebbero entrati nelle casse del Comune 500mila euro
Con i titoli "L'ipotesi Mc Donald's infiamma il dibattito,(Gazzetta); "Mac Donald's, scoppia la polemica (Provincia) i giornali continuano a seguire la vicenda del centro commerciale fantasma nei pressi del palazzetto dello sport. Negli articoli emergono particolari perlopiù rivelati immediatamente da Federici. L'assessore riferisce che a novembre del 2013 un gruppo di imprenditori avrebbero fatto domanda per un insediamento commerciale e direzionale con incluso un fast food (forse un McDonalds). L'investimento avrebbe portato nelle casse del comune 500mila euro ma l'amministrazione non avrebbe accolto la richiesta per molti motivi. Tra i  principali la non sottrazione di ulteriore terreno rurale, l'inopportuna concorrenza con gli altri esercizi esistenti e l'insostenibilità di un fast food nelle vicinanze di numerosi istituti scolastici. Ad indurre le forze politiche alla polemica è stato il fatto di avere appreso della notizia solo grazie alla pubblicazione di un annuncio (ora rimosso) su un sito di intermediazioni immobiliari che dava per acquisito l'insediamento e con buona parte delle cubature già assegnate. Al ché Zanazzi capogruppo Pd ha chiesto lumi tramite una interrogazione al consiglio comunale e la faccenda è uscita sui giornali con la replica dell'assessore che ha ribadito che la faccenda si fermò alla sola fase di domanda subito negata quindi si sarebbe creato solo dell'inutile allarmismo.