Viadana. Pochissimi matrimoni in chiesa

Ancora una volta la Provincia trova una notizia curiosa  ma molto significativa per la vita sociale della città: lo scorso anno ci sono stati solo 3 (tre) matrimoni con rito religioso nelle parrocchie viadanesi. "un dato impressionante - scrive il giornale di Cremona - se si considera che gli scorsi anni i dati erano abbondantemente a due cifre". Un fenomeno inspiegabile - continua la Provincia - perché i bambini continuano ad essere battezzati e ricevere i sacramenti di iniziazione cristiana. Quindi sembra essere solo il matrimonio in chiesa ad essere in crisi non la devozione in sé. I dati si riferiscono alla Parrocchia di Castello ed unite e sono stati pubblicati sul bollettino periodico e si riferiscono al 2012/2013. Che le coppie preferiscano congiungersi in matrimonio sempre di più col rito civile è un fatto non opinabile ma il perché lo facciano sempre meno in chiesa e davanti ad una sacerdote è difficile da spiegare.