San Matteo. Argine: crepa coperta coi teli

Teli per coprire la crepa sull'argine
I residenti: "Siamo isolati, si ricordano di noi solo quando c'è da votare"
Grazie al bel tempo si attenua l'apprensione per l'argine di San Matteo ma non si placano i malumori della popolazione alle prese con due gravi problemi di viabilità contemporaneamente: la chiusura della strada arginale e quella del ponte in chiatte.
Da anni la popolazione delle frazioni Nord lamenta di sentirsi dimenticata. E ora che l'attenzione anche degli organi di stampa (come la Gazzetta di Mantova che dedica una pagina intera) i residenti rilasciano dichiarazioni negative verso chi ha la responsabilità dei lavori pubblici. La critica principale riassunta nel titolo del giornale mantovano è che "Siamo isolati, si ricordano di noi solo quando c'è da votare". Le voci più insistenti riguardano i lavori incompleti o malfatti agli argini, promesse di vie alternative (bretellina) che risalgono a decenni fa mai attuate e rimaste sulla carta, controlli, affinché i camion non percorrano gli argini insufficienti. Per tornare alla crepa sull'argine che con le piogge ha continuato a franare essa è stata coperta con dei teli impermeabili.