Viadana. Dormitorio all'ex-ospedale

Dieci posti letto per le emergenze di quanti sono stati sfrattati e non sanno dove andare a dormire. Una soluzione di emergenza solo temporanea, si parla di tempi molti brevi di permanenza di qualche giorno al massimo una settimana finché non si trova una soluzione. Una risposta alla crisi economica che rischia di sbattere in strada persone che a seguito degli sfratti non hanno più una casa. A gestire il dormitorio saranno le associazioni di volontari che verrebbero chiamati a coordinare il luogo di accoglienza nel vecchio ospedale, l'unica struttura attualmente già parzialmente predisposta per fornire posti letto e servizi igienici in città.