Viadana. Pd da ricostruire: azzerati i circoli

La riunione di ieri nella direzione milanese del Pd Regionale decide di azzerare il Pd viadanese che a questo punto riparte da zero. Cosa questo significhi nello specifico è difficile da prevedere ma sta di fatto che entrambi i circoli, quello di Viadana Centro e quello nato da pochi mesi di Cogozzo Cicognara sono stati commissariati. Il Pd di Viadana è tutto "da ricostruire" è il lapidario comunicato della direzione. Sarà quindi nominato un commissario che farà da referente unico del partito al posto dei segretari locali dei circoli. Il segretario cercherà di ricomporre l'unità di intenti del partito. Come una maestra - non potendo dare ragione a uno solo di due alunni che litigano per non fare apparire il buono e il cattivo decide di punire (e scontentare) entrambi - così i vertici del partito hanno azzerato entrambi i circoli. Mozzi, segretario del circolo di Cogozzo Cicognara nato dalla scissione dal circolo di viadana centro non l'ha presa bene. "Se c'era la possibilità di ricomporre la frattura con l'amministrazione - gli fa eco Zanazzi, capogruppo in consiglio - ora non più". Anche Nizzoli è scontento della decisione di Milano e sarcastico commenta che non spenderà i 10 euro della tessera. Nel frattempo il nuovo centrodestra apre all'ipotesi delle Larghe intese proposte da Bellini per salvare la legislatura senza che arrivi un commissario anche in Comune - a patto dice il centrodestra che ci sia trasparenza. Intanto Tipaldi che dopo le dimissione della Gialdi (Portanuova) potrebbe subentrarle in qualità del maggior numero di preferenze ha subito detto (sulla Provincia) che si dimetterà anche da consigliere.