Viadana. Velo ok divelto

Uno dei famigerati scatolotti arancioni, i Velo Ok, installati a Viadana è stato trovato rovesciato e divelto in via Villa S. Maria. Le cause della caduta del "finto autovelox" sono al momento sconosciute, un'ipotesi potrebbe essere l'inavvertita manovra di una automobile oppure qualcuno che lo ha rovesciato di proposito. Una volta a terra tuttavia si vede che tali scatolotti di plastica arancione non hanno alcun filo o collegamento interrato e sono semplicemente ancorati all'asfalto da perni di ferro. Il fondo sembra non avere dei collegamenti che probabilmente dovrebbero essere presenti per funzionare come "ordigno" elettronico segna velocità. Sembra confermarsi l'ipotesi che questi veloOk abbiano esclusivamente una valenza deterrente e non contengano autovelox all'interno. L'osservazione empirica degli automobilisti sembra comunque confermare che la presenza degli scatolotti, seppur vuoti, riesce a far diminuire la velocità degli automobilisti che, nell'incertezza, preferiscono rallentare per non incorrere in possibili contravvenzioni. La domanda resta: se sono scatole vuote e non presentano particolari difficoltà di installazione, ci si chiede quanto siano costati dal momento che il servizio delle Iene ha stabilito che il loro costo a vuoto si aggira sui 200 euro cadauno e l'unico costo aggiuntivo sono 4 fisher per fissarlo a terra.