Viadana. Piante in sofferenza

E' PRIMAVERA...
E' arrivata la primavera e crea proprio sconcerto la modalità con cui l'amministrazione comunale di Viadana gestisce il verde pubblico. E' estremamente facile distinguere le aiuole o le aree curate dal comune perchè la vegetazione appare gialla e secca come se il fuoco o la siccità l'avesse annientata. Le foto che allego sono emblematiche, non sembra di essere in aprile, ma nella tarda estate dopo mesi di arsura. Viene da chiedersi come mai questo trattamento del verde in questo periodo estremamente rigoglioso ed esplosivo della natura. Viene da chiedersi come mai i manti erbosi pubblici frequentati da bambini e anziani non vengono trattati con il tagliaerba ma probabilmente con prodotti chimici che rendono piazzali, aiuole e aree cimiteriali così secche e squallide. Viene da chiedersi come mai questa violenza verso la natura, verso la flora e la fauna che in primavera si risvegliano dopo il lungo inverno. Personalmente mi chiedo che prodotti vengono usati e se sono innocui per la salute umana.

Sarebbe opportuno che ARPA ed ASL facessero i necessari accertamenti per dare tranquillità a chi frequenta questi ambienti.
Sicuramente il primo motivo che verrà dato per questa scelta è la mancanza di soldi per un trattamento più appropriato, vi invito sinceramente a valutare la possibilità di coinvolgere qualche persona volontaria che possa dare una mano a tenere in ordine i prati pubblici, sono convinto che una alternativa più sostenibile dal punto di vista sanitario e ambientale ci può essere.
Intanto diteci chi è il responsabile di questo operato e quali prodotti vengono usati.
Grazie.
Luigi Gardini
Ass. NOI, AMBIENTE, SALUTE
Viadana