Viadana. Mozione di sfiducia bipartizan al sindaco

La Gazzetta "Il sindaco di Viadana non avrà più una maggioranza al suo sostegno" 
Stavolta sembra siamo giunti al redde rationem (1). La Gazzetta titola (anche il prima pagina) che ci sono "11 firme contro Penazzi" una mozione di sfiducia bis e bipartizan approderà al prossimo consiglio, solo in quattro non firmano, tutti gli altri sono decisi a chiudere l'esperienza amministrativa del sindaco Penazzi anzitempo anche se questo potrebbe comportare l'arrivo  di un commissario. "Restano col sindaco Baracca, Conte, Villirillo e Buttarelli" scrive il giornale sottolineando quanto sia ormai ineluttabile, dato il documento protocollato all'Urp il voto al prossimo consiglio che porrà fine a questa travagliata vicenda amministrativa che - specie nell'ultimo periodo - è stato assai conflittuale specialmente col grosso del gruppo consiliare Pd sentitosi emarginato da un sindaco che - a detta del gruppo consiliare Pd stesso (esclusa Baracca) ha fatto mancare il confronto e la condivisione su numerose e salienti questioni amministrative. "Giorgio Penazzi, sindaco di Viadana attuale conclude la Gazzetta "Non ha più una maggioranza al suo sostegno". La resa dei conti definitiva avrà luogo quindi al prossimo consiglio comunale con data ancora da fissare ma presumibilmente entro fine mese.