Viadana. Genitori della Materna: "Terremo i figli a casa per protesta"

Assemblea infuocata coi genitori
Rimodulate le sezioni per creare classi miste italiani/stranieri, scontro coi genitori. 
Gli indiani chiedono scusa per il putiferio creatosi
Nell'articolo sulla Provincia si parla del caso - ormai nazionale - della classe di soli stranieri. Palpabili le tensioni che aleggiavano nella riunione di ieri mattina alla scuola materna Don Mazzi tanto che i genitori sarebbero decisi ad adire le vie legali e a tenere i figli a casa da scuola per protesta. Come è noto devono essere rimodulate le sei sezioni dopo lo scioglimento della discussa sezione C composta da soli scolari stranieri e lo smistamento di questi in altre classi. Per tornare all'assemblea di ieri - in cui i dirigenti spiegavano ai genitori la situazione - ovvero che dal provveditorato è arrivato l'ordine di smembrare al più presto la classe di soli stranieri. L'articolo riporta l'intervento della mediatrice culturale Marcella Boccia (mentre gli animi si erano accesi così come i battibecchi tra i genitori italiani e quelli extracomunitari) che ha ripeturo le scuse delle famiglie straniere per il putiferio provocato involontariamente ribadendo di avere agito solo a fin di bene. Alla fine i dirigenti hanno messo sul tavolo la loro soluzione ovvero che ci saranno sei nuove sezioni  nella cui rimodulazione si cercheranno i raggruppamenti più omogenei. Il giornale visto il clima termina con la frase: "I genitori hanno storto il naso la vicenda non finisce qui.
I genitori: "Si torni alle situazione precedente con progetti d'integrazione"
In un box nell'articolo si riporta l'opinione di Paola Savazzi, portavoce delle famiglie di Cogozzo/Cicognara, che come soluzione propone di: "Rimettere in piedi la classe antimeridiana con soli alunni stranieri e contemporaneamente organizzare dei percorsi didattici in comune con tutti gli altri alunni al fine che gli stranieri non si sentano esclusi e possano imparare l'italiano.