Viadana. A processo per nonnismo, gli otto ex studenti negano. Chiesti diecimila euro di risarcimento

Volge al termine il processo che vede sul banco 8 studenti accusati di violenza privata. La condotta illecita è consistita nell'avere indotto le matricole ad atti quali flessioni sulle latrine ed altri atti analoghi. Gli studenti dicono che era più che altro un gioco di iniziazione senza coercizione violenta, il denunciante (uno dei genitori) la pensa diversamente e chiede inoltre 10mila euro di risarcimento fisico e morale. La sentenza è prevista per il 18 dicembre.