Viadana. Conseguenze biogas

CIBO O ENERGIA?
BIOGAS: quali conseguenze?
VENERDI' 17 OTTOBRE 2014
ore 21
Sala civica di Bellaguarda (il cubo) Viadana MN
interverranno:
Prof. Michele Corti Docente di zootecnia presso l' Università degli Studi di Milano – Presidente Associazione Nazionale Terre Nostre
Andrea Fiasconaro    Consigliere Regione Lombardia (Movimento 5 stelle)
e con la presenza di Maria Grazia Bonfante   Sindaco ed attivista esperta del settore
promosso da:

               ASS. NOI, AMBIENTE, SALUTE
Si sta verificando una corsa frenetica agli impianti di biogas soprattutto nell'area Mantovana/Cremonese.
Nel giro di pochi anni stanno proliferando mega impianti di biogas a ridosso del centri abitati, di caseifici che producono Grana Padano e di aziende di trasformazione ortofrutticola che ritirano e lavorno  produzioni agricole di alta qualità. 
Questi impianti di energia, inizialmente sembravano la soluzione ottimale per lo smaltimento dei liquami e per l'utilizzo di scarti agroalimentari, ora stanno invece diventando una seria problematica per la nostra zona,  addirittura gli ultimi  progetti di cui si è richiesta l'autorizzazione pare non  siano supportati né da deiezioni animali o da altri scarti agricoli, ma solo da pure e semplici coltivazioni agricole.  In altre regioni, ad esempio,  dove si produce il Parmigiano Reggiano questi impianti sono proibiti vicino ai caseifici perchè i batteri prodotti possono creare seri problemi alla qualità del formaggio, non si capisce perchè in Lombardia tutto è permesso, sarebbe auspicabile che il nostro assessore all'agricoltura regionale, che parla il nostro dialetto, si impegnasse su questa scottante questione che sta degenerando  perchè causa sempre più   sottrazione di terreno fertile vocato alla produzione di derrate alimentari di prima qualità per ipotecarlo a monocultura finalizzata alla produzione di combustibile per la fermentazione da cui deriva il gas.
Come mai si incentivano i distretti per l'agricoltura biologica e  nel contempo si permette il proliferare di impianti di biogas?
E poi chi e come  misura le emissioni complessive ai camini a pochi metri di distanza dove vengono bruciate queste sostanze? Dove sono i dati di impatto sull'aria e sul territorio?   Gli enti preposti ai controlli quali garanzie fino ad ora ci hanno dato? Dove sta la trasparenza?

Esistono diversi rischi che non sono stati sufficientemente approfonditi e studiati per escludere gravi problematiche:
-RISCHIO microbiologico "accettabile" per chi intasca i super profitti, non certo alla luce del principio di precauzione che dovrebbe tutelare tutti i cittadini;
-RISCHIO legato allo smaltimento del digestato, le eventuali tossine del mais che fine fanno?
-RISCHIO di impoverimento dei terreni legato alla monocultura ripetuta nel tempo e che necessita di ingenti quantità di fertilizzanti e di acqua per l'irrigazione;
-RISCHIO etico, la campagna deve produrre cibo per l'alimentazione umana e animale o energia?
-RISCHIO economico, i sussidi che vengono elargiti ai produttori di biogas perchè devono appesantire significativamente le bollette dei singoli cittadini, senza alcun beneficio?

Inizialmente l'energia prodotta da biogas poteva essere un'alternativa all'energia prodotta con carburanti tradizionali perchè si presumeva una certa sostenibilità dovuta al fatto che si ipotizzava l'utilizzo di sostanze di scarto o materiale di scarso valore, ora è dimostrato che non è più così.
Nel Mantovano come in altre zone si sta stravolgendo la campagna e la produzione agricola che ha consolidato  un equilibrio importante durante il corso dei secoli, ora si vuole far passare l'interesse di pochi come se fosse quello di tutti.
Tra l'altro esistono impianti raggiungibili esclusivamente da sommità arginali, si è tenuto conto del pesante impatto sulla viabilità pubblica?  Oltre ad incontri pubblici sul tema riteniamo necessaria una seria presa di posizione che veda a tutti i livelli un ripensamento della politica relativa all'agricoltura e alla produzione di energia sostenibile, il Distretto Viadanese, come altri della Provincia di Mantova, già paga un prezzo troppo alto sulla salute soprattutto dei bambini.


 ASS. NOI, AMBIENTE, SALUTE
 Via vanoni, 36 – 46019 Viadana  MN
   n. tel. 0375/85446 cell. 3495650987
       noiambientesalute@libero.it