Viadana/Buzzoletto. Incontro della Casa dei Moderati

Permaturo fare nomi. Programma, candidati condivisi e volti nuovi
La Provincia/Cr dedica l'ampio articolo di apertura all'incontro di eri mattina svoltosi presso la sala convegni Coop. Palm di Buzzoletto della Casa dei Moderati viadanesi. L'obiettivo era di elaborare un programma condiviso per aggregare le forze dell'area "moderata" in vista delle elezioni della primavera 2015. Due i coordinatori: Cristian Manfredi ed Enzo Rosa. Quest'ultimo ha precisato un punto - anzi due - il primo è che "Non ci saranno candidature pre-confezionate o calate dall'alto - diffidando chiunque a fare nomi in questa fase in cui ancora nulla è deciso riguardo le candidature - e che - lo stesso Rosa ha accettato di fare da coordinatore di questo progetto politico a patto di "Non avere alcun ruolo istituzionale". Manfredi dal canto suo ha sottolineato l'importanza di portare la politica locale ad un piano distrettuale coinvolgendo le realtà territoriali limitrofe su temi comuni. Dal pubblico è intervenuto Michele Calavalle sottolinenando come punto cruciale che: La Casa dei Moderati "Deve esprimere affidabilità e concretezza e far capire ai cittadini che si hanno a cuore i problemi di Viadana".
Tra i presenti anche l'ex vice-sindaco Dario Anzola e il rappresentante provinciale dell'Udc.
La Gazzetta/Mn nel suo resoconto coglie un altro punto della discussione ovvero "L'intenzione di rinnovare la compagine con volti nuovi - è stato detto - nella convinzione che le forze più mature dei Moderati sapranno appoggiare questa linea giovane, prima il programma poi i candidati". In definitiva lo sforzo dei Moderati sarà volto a condivisione, unità e rinnovamento.