Viadana. Po: Nuova piena in arrivo

Turismo della piena. In centinaia ieri a vedere le golene allagate
La Prima piena quella è appena passata senza danni ma un'altra ne sta arrivando superiore alla precedente le notizie si rincorrono con varie ipotesi riguardo quale livello arriverà questa nuova ondata, la Provincia parla dei livelli del '94. Eppure a stemperare l'apprensione della popolazione erano in molte tra le persone che ieri a centinaia hanno vistato le golene e gli argini tra Viadana e Boretto a dire che rispetto alle piene registrate negli anni scorsi questa è preoccupante sì ma non tra le più gravi. Sul Po si è visto molto di peggio - si diceva - ma più che altro erano scongiuri. Intanto, a proposito del "turismo della piena" è da registrare un brutto episodio avvenuto a Torre d'Oglio dove -  a causa di una lite su una precedenza in auto - è partito un colpo di pistola a bruciapelo con un arresto e un ferito. A parte questo episodio di cronaca - a scopo precauzionale sul versante reggiano si pensa già a chiudere le scuole e si fa l'ipotesi della chiusura dei ponti di Viadana e forse Guastalla, ma questi provvedimenti non sono ancora stati presi, tutto dipenderà dal flusso delle acque. Insomma le autorità non minimizzano la pericolosità di questa nuova piena prevista a partire da oggi (e per i prossimi due giorni) anche se le previsioni che si fanno ora altro non sono che ipotesi che vanno dalla massima allerta alle versioni più ottimistiche quasi ad esorcizzare la paura atavica che la gente che vive sulle rive del Po hanno del grande fiume visti i rovinosi precedenti. Le paure maggiori restano comunque dalla parte reggiana più che quella mantovana forse dovute ai precedenti storici (vedi '51) uniti ad una presunta maggiore vulnerabilità delle strutture su quel versante. Ma non mancano forti preoccupazioni anche su quello mantovano. Alcuni commenti della gente che ieri era ad osservare le acque in golena riguardavano i tratti arginali viadanesi più sensibili tra questi San Matteo appunto dove si sono fatti recenti lavori all'argine.L'allarmismo è ingiustificato per ora ma restano paure e preoccupazione tra la gente. E si guarda di continuo il livello dell'acqua.