Viadana nella morsa della neve

Alla fine Big snow è arrivata, si sperava ieri che la nevicata, acqua misto neve, fosse di quelle che non "attaccano" invece Viadana si è ritrovata stamattina sotto uno strato di neve asciutta che ha ricoperto ogni cosa sotto una coltre stimata (al ribasso) oltre i 30 cm.
Come minimo - ricorda la gente - sono trent'anni che non nevicava così, si ne ricorda una di pari intensità fin dal lontano 1985.
La speranza è che oggi pomeriggio ci sia una risalita della temperatura che renda la neve meno compatta.
Viadana è isolata I trasporti in prima mattinata erano interrotti, le corriere che partivano presto per l'Oglio- Po e le città limitrofe - raccontano testimoni non sono arrivate.
Problema spazzaneve. Gira tra la gente la vox populi che ci siano problemi con gli spazzaneve. La speranza è che si ponga rimedio nelle prossime ore ma i capannelli di persone che commentavano osservavano che oltre alla rimozione fisica delle neve occorreva già passare con gli spargisale per sciogliere subito il primo strato in modo che quelli successivi attecchissero meno. C'è da dire che un fenomeno del genere - benché largamente anticipato - metterebbe a dura prova anche il miglior piano neve.
La neve compatta ha cominciato a scendere copiosa dalle tre di questa notte ha continuato senza sosta e intensamente almeno fino alle 9 ora nella quale è saltata anche la corrente elettrica in alcune zone.
In interi quartieri gli spazzaneve non sono passati del tutto, ma è normale che prima si pensi a liberare le strade principali anche se alle 7 in via Cavallotti lo spazzaneve non era ancora passato si spera nel pomeriggio perché - salvo alcune jeep - nessuna auto normale è in grado di muoversi con 30 cm di neve. La situazione è grave per chi potrebbe avere la necessità impellente ed inderogabile di doversi spostare.
Preghiamo i lettori di inviare informazioni circa il passaggio dei mezzi nei quartieri interni e nelle frazioni.