Torre D'oglio sempre aperto: forse una soluzione

Nelle pagine di Viadana oggi Romani parla del "mini Mose" sul fiume Oglio per rendere fruibile tutto l'anno il ponte di Barche di Torre d'Oglio. Si tratta di uno sbarramento a valle del ponte in grado di mantenere il galleggiamento delle barche anche in caso di secca. Secondo il progetto - ancora nella fase di pre-progettazione - saranno sostituite le barche di cemento con chiatte più moderne e nel contempo si farebbe la nuova diga. Tutti i problemi sorgono dal fatto che è impossibile contemperare le esigenze di preservazione architettonico/ naturalistica con le esigenze del traffico pubblico che risulta bloccato per mesi interi. Per questo Le forze in campo - sotto la pressione dei cittadini esasperati - cercano soluzioni immediate. I particolari nell'articolo sulla Gazzetta di oggi.