Viadana. I medici di famiglia incerti sulla nuova struttura

Viadana. I medici di famiglia incerti sulla nuova struttura
La Gazzetta di oggi si occupa con Romani del problema del nuovo/vecchio ospedale. Il nuovo sistema prevede che anche i medici di base si spostino armi e bagagli coi loro ambulatori in nuovi ambulatori dentro l'ex ospedale ma i medici sono titubanti e chiedono maggiori informazioni prima di prendere le loro decisioni. In articolare il medico Bartolucci sentito dal giornale chiede che si chiarisca meglio "il ruolo che avrà la struttura".  Se anche a Bozzolo si è verificata la stessa situazione a monte ci deve essere un problema, inoltre si è fatto presente che la nuova struttura (burocratica, perché la struttura ospedaliera c'è già) se non verrà organizzata a dovere potrebbe tramutarsi in un aggravio di disagio per i pazienti. Fatto sta che i medici di famiglia sono i migliori conoscitori della sanità pubblica coi loro decenni di esperienza. Molto meglio dei politici e quindi conviene sempre ascoltare le loro opinioni e suggerimenti. La situazione è molto meglio spiegata nei dettagli nell'articolo.