Viadana. Fondi alla “Scorciatoia” per il centro commerciale

Viadana. Fondi alla “Scorciatoia” per il centro commerciale
Quantomai vero il detto di Cicerone “Consuetudo quasi altera natura” [La consuetudine [è] quasi un'altra natura.]
Così è diventata consuetudinaria per molti viadanesi una scorciatoia per raggiungere il centro commerciale. Si tratta di una ex strada di campagna (via Viazzoli/Grazzi Soncini) creata da e per i mezzi agricoli che sbocca davanti al centro commerciale Il Parco ma separato dallo stradone della tangenziale.
E’ un tratto non facile da superare in bicicletta anche se condotta a mano perché le auto sfrecciano veloci in mancanza di qualsiasi segnaletica. Decisamente pericoloso è farla in auto. Per dissuadere questi spericolati il Comune ha messo degli sbarramenti che consentono solo il passaggio dei pedoni e - appunto - delle biciclette. Eppure - per consuetudine - quella stradina risulta piuttosto trafficata. Grazie a dei finanziamenti volti a “mettere in sicurezza” alcune situazioni particolari della viabilità intercomunale dell’Oglio Po con segnaletica, varianti, ecc.  Si è individuata a Viadana tale “criticità” per la  regolazione del traffico - senza che ne siano ancora resi noti i dettagli - di questa consuetudine prediale.  (Fonte: La Provincia)